Ah, finalmente, sei solo a casa: I tuoi genitori sono a lavoro, e tuo fratello è in giro a cazzeggiare con gli amici. Un momento che aspettavi da parecchio per rilassarti e fare, finalmente, come ti pare. E’ sera, fuori è buio, e pensi che sarebbe il momento perfetto per un po’ di belle creepypasta. Sai bene che non dovresti leggerle, specialmente adesso che sei da solo, poiché finirai, probabilmente, ad esser paranoico ad ogni minimo rumore, e mentre sei a letto, ad aver paura perfino di tendere il braccio nell’oscurità circostante per prendere un po’ d’acqua. Ma nonostante tutto, non resisti, da amante dell’horror quale sei, e apri il tuo sito di creepypasta preferito alla ricerca di nuove storie che ti facciano gelare il sangue. Ne apri una nuova, e inizi a leggere.

La storia, man mano che leggi, ti prende così tanto che inizi a leggere ad alta voce, cosa che non fai mai, e con molta attenzione.

Forse fin troppa.

Così tanta attenzione che non ti accorgi che la voce che sta leggendo non è la tua.

Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.


Narrazioni[modifica | modifica sorgente]

Ad_alta_voce_-_Creepypasta_ITA

Ad alta voce - Creepypasta ITA

Narrazione di "DarkTales"

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.