FANDOM


Avevo letto qualche giorno fa un articolo riguardante il Deep Web.

Mi aveva affascinato molto, così tanto che decisi di provare­ a farci un giro. Oggi, una volta tornato da scuola, prendo il pc e lo accendo. Seguo tutte le istruzioni e, finalmente, eccomi nel Deep Web. Trovo una lista di siti abbastanza affidabili e per una mezz'ora piena ci do un'occhiata. Non è così interessante come credevo, quindi cerco qualche sito più intrigante, rimanendo però nei limiti della legalità. Riesco finalmente ad arrivare su un sito strano, si chiamava Buy Blood. Era una pagina nera con un titolo in grassetto di colore rosso. Proprio sotto il titolo si trovava una descrizione che spiegava in breve lo scopo del sito.

In pratica si poteva accedere gratuitamente a delle room, in cui si trovava una chat e una diretta live da cui si poteva assistere alle torture di persone. In più, ogni volta che uno spettatore donava soldi, poteva fare richieste di qualsiasi tipo, fino a che, raggiunta una certa somma, la persona torturata veniva uccisa e i suoi organi venduti. Riesco ad entrare in una di queste room, e ciò che mi compare davanti mi sciocca come mai nulla prima d'ora.

Una donna urla, bendata e legata su una sedia. Dietro si trova un uomo mascherato con in mano una pistola. La donna è nuda e ha ferite e lesioni su tutto il corpo. Le sue urla mi straziano a tal punto che disattivo completamente l'audio. Poco dopo compare una scritta in chat, che cita il raggiungimento della somma di denaro richiesta. Appena vedo l'uomo alzare la pistola, realizzo ciò che sta per accadere e abbasso la finestra senza chiuderla. Pochi minuti dopo, il tempo per bere e riprendermi, alzo di nuovo la finestra e leggo in chat un messaggio.

Il messaggio mi traumatizza a tal punto che chiudo il pc e me ne vado. Esso citava esattamente il mio indirizzo di casa e il testo "I'm coming".



Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.