FANDOM


È risaputo che durante il sonno la nostra attività cerebrale aumenti esponenzialmente. Questi picchi di incoscienza, per quanto trascurabili dai nostri sensi addormentati, abbandonano il nostro corpo immobile nella forma di onde cerebrali denominate delta e theta. C'è chi dice che queste irradiazioni, definibili viventi, possano disturbare coloro che vivi non lo sono più, istigando queste eventuali presenze alla violenza. La loro rabbia si riverserebbe su di noi fintanto che permaniamo negli stati più profondi del sonno, da cui tenterebbero di sottrarci scuotendoci fortemente, applicando uno sforzo fisico, tangibile, nei confronti del nostro corpo.



La sensazione provata sarebbe come cadere improvvisamente nel vuoto.



Fortuna che non vi sia mai capitato.

5b5fef5a06979d9001eab106a2461034


Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.


NarrazioniModifica

CreepypastaITA - Cadere Nel Sonno

CreepypastaITA - Cadere Nel Sonno

Narrazione di DeepStory

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.