FANDOM


Non è triste il fatto che, di questi tempi, non puoi nemmeno dare una caramella a un bambino che subito ti accusano e ti danno del pedofilo?

Io lo trovo triste.

Però ho deciso di non preoccuparmi dei giudizi della gente. Sapere di aver vivacizzato la giornata di un bambino con un dolcetto mi riempiva di gioia.

A volte i genitori mi sorridevano e dicevano a loro figlio di dire "grazie". Ma la maggior parte delle volte, loro dicevano "No, grazie" e mi ritornavano le caramelle che avevo donato loro. Per questo motivo, in quei casi, scartavo una caramella e dicevo 'La mangerò', per dimostrare loro che non erano avvelenate o pericolose. A questo punto, molti si scusavano con me e accettavano i dolcetti.

Quel giorno offrii una caramella a un bambino di quattro o cinque anni. Sua madre mi rispose con voce fredda "Stia lontano da mio figlio" e, quindi, decisi di mangiare la caramella di fronte a lei, come di routine.

Un minuto dopo, quando sentii il veleno circolarmi in corpo, realizzai che quel giorno avevo dimenticato l'antidoto a casa.

[Creepypasta tradotta da Coffy_taco_tuesday, Wattpad]



Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.



Narrazioni Modifica

Creepypasta ITA - Caramelle

Creepypasta ITA - Caramelle

Narrazione di Vadists Art

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.