FANDOM


Dopo il trapasso siamo diventati maledetti, esseri multidimensionali quasi invisibili all’occhio umano. Vaghiamo a lungo nella nostra terra natale al fine di espiare i nostri peccati. Non siamo da nessuna parte ma siamo ovunque consapevoli del destino che ci è stato assegnato e che in vita abbiamo inconsapevolmente scelto. Genti di tutte le epoche dichiarate colpevoli da un giudice che nessuno ha mai visto e nessuno vedrà. Non conosco anime pie in questo incubo, solo assassini, stupratori, pedofili e tutta la feccia che ha finito di sporcare il mondo… me compreso.  Fra noi vi sono solamente persone che hanno incontrato una morte violenta, che ancora oggi errano in un mondo in continua evoluzione all’interno di un limbo tra l’inferno e la realtà.

È stranamente capitato che voi viventi siate riusciti a vederci, e quindi avete iniziato a fantasticare sulla nostra esistenza. Addirittura pensate che fra noi ci possano essere persone innocenti, bambini oppure parenti. Sappiate che non è cosi: essi albergano in un luogo ben più piacevole del nostro. 

Ci avete anche affibbiato uno strano nome: FANTASMI.

Bljhòuhòiu











Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.