FANDOM


Daisy’s Destruction viene considerato, da sempre, il video più atroce e violento che sia mai stato girato negli anni ‘80. Il cortometraggio è una sorta di snuff movie e, per anni, è stato possibile reperirlo anche sui normali motori di ricerca, mentre oggigiorno è soltanto disponibile nel dark web solamente nel caso in cui si decide di pagare una grossa somma di denaro per vederlo.

Contenuti Modifica

Il video, anche se di una qualità molto bassa, mostra diverse torture subite da tre bambine per mano di un uomo occidentale e due donne asiatiche (Carmen Ann Alvarez e Liezyl Margallo). Le bambine in questione si chiamavano: Liza, che era la più grande con i suoi 12 anni, Cindy di 11 e la più piccola Daisy, di solo 18 mesi.

Daisy'sdestruction

Sempre osservando il video è possibile riconoscere ben quindici luoghi nei quali sono avvenuti gli abusi. Essi si sono poi rivelati come proprietà di Scully.

All’inizio viene proposto come filmato pedopornografico, nel quale è visibile l’atto di stupro ad opera di due uomini per poi terminare con un’esecuzione violentissima nei confronti della bambina, fatta di smembramenti e amputazioni tra le urla più disperate della vittima.

Coloro che hanno osservato il filmato per pura curiosità sono rimasti traumatizzati in modo particolare dall’audio, invece che dalle immagini, in quanto i suoni sottolineavano la crudeltà del video e la disperazione di una bambina innocente.

Autore Modifica

L’autore del video, o comunque della sua pubblicazione , è un uomo australiano di nome Peter Scully arrestato nel 2015, ovvero quando fu scoperto il suo servizio a pagamento su internet nel quale forniva tantissimi filmati pedopornografici, tra i quali Daisy’s Destruction.

Daisy'sdestruction2

Ha anche pubblicato questo messaggio in modo tale da far conoscere questo particolare video a quante più persone possibili:

Venite a vedere la rovina mentale di una bambina,
la perdita della sua innocenza.
Usata come un oggetto,
imparerà come compiacere la sua padrona.
Il suo corpo verrà devastato, la sua dignità rubata.
Inerme, penderà per il vostro divertimento.
OSERETE GUADARE LA DISTRUZIONE DI DAISY?

Nonostante le agghiaccianti torture subite, Daisy non è stata uccisa, ma è stata salvata dai suoi genitori e oggi è tornata a vivere con loro. Anche Liza ha avuto la fortuna della piccola bambina, tuttavia per Cindy non ci fu nulla da fare: Scully l’ha strangolata e successivamente seppellita in una buca poco profonda, scavata dalla bambina stessa, ai piedi dell’abitazione dell’uomo.

Come se non bastasse, Sully documentò e filmò anche la morte della povera Cindy, solo più tardi furono rinvenuti i suoi resti in un terreno sul quale, precedentemente, aveva abitato l’uomo.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.