FANDOM


Non la smette di urlare, accidenti.

Ogni notte sento mia figlia che strilla come un'ossessa; non ce la faccio più, ormai.

Ho provato con tutte le mie forze a dirglielo, a chiederle di smettere, per l'amor di Dio, ma non vuole sentir ragione.

D'altronde non posso continuare a fare avanti e indietro da casa ogni volta per andare da lei.



Forse avrei dovuto cremarla.



Bara-2












Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.