Creepypasta Italia Wiki
Advertisement
Creepypasta Italia Wiki

Sarete arrivati fin qui non avendo idea della sua esistenza, ma forse è meglio che vi racconti di lui. Se avete già avuto paralisi nel sonno o altri disturbi simili è probabile che Egli vi abbia già fatto visita. In tal caso ne ha approfittato per togliervi anni preziosi della vostra vita. Vi annuncio tuttavia che siete stati anche fortunati, non vi sarebbe affatto piaciuto incontrarlo da svegli. Ed è proprio qui che volevo arrivare: può succedere che durante una delle sue visite la sua vittima si svegli e si accorga di lui; è a quel punto che la vostra vita rischia molto di più rispetto a quello che può farvi da addormentati.

Egli non ha forma, o meglio, nessuno la conosce: se siete abituati a dormire frontalmente potete stare tranquilli: Egli fa visita solo a coloro che dormono di lato, questo per evitare che chiunque si svegli in sua presenza possa vederlo direttamente. Tutto ciò che si sa sul suo aspetto è che non è un tipo alto, sicché non proietta quasi mai ombra, oppure semplicemente sta chinato a quattro zampe, come la bestia che lui manifesta in quegli attimi. Ma la sua forma è poco importante, è più importante conoscere tutto ciò che bisogna fare e non fare nello sventurato caso in cui capiate che è lì, dietro di voi, a fissarvi e aspettando il momento buono per togliervi energia preziosa. Non preoccupatevi: da svegli sarà difficile non avvertire la sua presenza nella stanza. Sentirete un gran freddo al corpo, nonostante siate ben coperti, e un mal di testa terribile, non il solito mal di testa, ma quello che vi viene quando siete sul procinto di svenire dal terrore. 

Egli non uccide mai le sue vittime addormentate, questo perché porta un minimo di rispetto per ciò che gli dà vita; la stessa cosa tuttavia non vale per chi è sveglio e cosciente di lui. Ad ogni modo in questi attimi si può evitare sia una morte atroce che la perdita di diversi anni di vita: basterà coltivare un rapporto di fiducia che si concluderà con Egli che uscirà dalla vostra casa, a mani vuote ma lieto del vostro incontro.

Una volta che vi sarete accorti di lui, due cose non dovrete assolutamente fare nel caso teniate alla salute: per prima cosa dovrete resistere alla tentazione di girarvi di scatto, o anche lentamente. Non dovete assolutamente farlo! Egli non tollerà che un qualunque essere umano conosca il suo aspetto. Se vi ucciderà prima che possiate vederlo in faccia potrete già considerarvi graziati, non avete idea delle pene che riserva a chi detiene il suo più grande segreto. La seconda, e più difficile, cosa da non fare sarà ignorarlo, nella speranza che vi consideri ancora addormentati. Questa tattica è a dir poco inutile: è difficile che sentendo la sua presenza non sudiate freddo dalla paura e, come gli animali, Egli può fiutare il vostro terrore, intuirà quindi che l'avrete notato, e prenderà la vostra trascuratezza come un insulto, e la sua reazione, ovviamente, non sarà delle migliori.

Nel momento in cui sarete entrambi coscienti dell'altro, quel che dovrete fare è parlare con lui, iniziando con un saluto, ovviamente senza mai girarsi. Potrà sembrare strano, ma Egli è un tipo fiero e cordiale, almeno verso chi gli porta il dovuto rispetto. Altra cosa da non fare assolutamente è offenderlo in qualunque modo: niente insulti di alcun tipo, niente linguaggio scurrile, e niente parole scherzose o appellativi per metterlo al vostro stesso livello come «fratello» o «ciccio». Inoltre, evitate di urlare o alzare la voce, penserà che cerchiate di allarmare qualcuno. Parlate sempre a bassa voce senza preoccuparvi troppo della sua acustica. Egli potrà sentire ogni vostra parola. Una volta che vi sarete presentati a dovere, parlate un po' di voi senza annoiarlo troppo. Egli ogni tanto, per farvi capire che sta ascoltando, risponderà con un grugnito molto sottile. Alla fine del vostro dialogo, se si sarà interessato a voi, deciderà di lasciarvi stare, potrete capirlo dal fatto che si allontanerà sempre più dal vostro letto. Tuttavia, per mandarlo via completamente Egli esige il nome di un'altra vittima, a cui farà visita la stessa sera o quella seguente. Sarete voi a decidere che nome dare. Attenti a non rimanere in silenzio per troppo tempo, penserà che non gli vogliate rispondere.

Non sarà molto onorevole da parte vostra, ma vi consiglio di dare il nome della persona più codarda che conosciate; non è detto infatti che Egli rimanga soddisfatto del nome che gli avete dato, e potrebbe poi tornare da voi. Dandogli il nome di un fifone sarà più facile che questo fallisca nell'intento di mandare via la creatura. Nel caso in cui gli avrete proposto una buona vittima potrete dormire tranquilli almeno per un bel po' di anni, se non per sempre nel caso in cui Egli vi abbia preso in simpatia.

Mi auguro che seguirete queste regole appena verrà a farvi visita, ma soprattutto spero che noi non ci conosciamo, e che non conosciate nessuno che é riuscito a farsi amico quella creatura. Se siete stati rabbrividiti da queste parole non ditelo a nessuno che conosca questa storia. Di fronte alla paura della sofferenza un uomo può essere disposto anche a vendere il suo miglior amico in cambio della salvezza, io ne so qualcosa...

Creepy bedroom
Advertisement