FANDOM


Uno... Due... Tre... Quattro...

Non mi curavo del pavimento che continuava a sporcarsi di gocce scarlatte. Cinque.

Continuavo, anche se, sebbene non abbia passato la lama di quel coltello per neanche dieci volte, la mia mano cominciava ad indebolirsi. "Non posso perdere contro il... dolore... Sei."

Ci dev'essere pure un modo per superare il dolore, per vincerlo. Per evitare i mali dell'essere umano, per non soffrire, per essere, in un certo senso, immortali. Sette.

Devo continuare. Devo resistere, fino a quando il dolore sarà scomparso, o finché sarà talmente forte da non riuscire a sentirlo. Il sangue che colava dal torace era parecchio, non mi aspettavo che ne uscisse così tanto. Otto.

Quando finirà? Dovrò aspettare ore, giorni, mesi, ANNI? No, non si può resistere così a lungo, anche se è proprio quello che vorrei. Nove.

Sento che il mio corpo sta bruciando per un dolore infernale che non riesco in alcun modo a fermare. Perché non si può smettere di soffrire dopo aver cominciato? Dieci.

Non riesco più a tenere il coltello in mano. "Le forze cominciano a mancare... Hey, ma-" Incredulo, arrabbiato, debole. Mi sentivo così, in quei pochi momenti in cui vidi il mio corpo, aperto e ricoperto di rosso.

Il dolore... si è fermato.

Se solo potessi spiegare ai miei parenti, che ora stanno piangendo per me, quel che avevo in mente...

Woochie-knife-chest
Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.