FANDOM


La Torre di Londra è stata fondata nel 1078, sotto il governo di Guglielmo il Conquistatore. La fortificazione fu completata tra il 1275 e il 1285 da Edoardo I, il quale costruì la cinta di mura esterne, che incorporava completamente quella interna, creando quindi una doppia barriera difensiva. Molte storie sono state create attorno alla Torre, se ne ricordano due: “I corvi” e “I prigionieri fantasma”, tutte misteriose o spettrali.



I corvi



È comunemente risaputo che ci sono sempre stati almeno sei corvi all'interno della residenza. Si sostiene che Carlo II ordinò la loro rimozione in seguito alle proteste dell’astronomo reale John Flamsteed, il quale lamentava disturbi nelle osservazioni dovuti al passaggio dei corvi. Tuttavia, non furono eliminati perché a Carlo fu riferita una leggenda secondo la quale se tutti i corvi avessero lasciato la Torre di Londra, la Torre Bianca, la Monarchia, e l’intero regno sarebbero caduti. Attualmente ci sono otto corvi, le cui ali sono state sfoltite per evitare che volino via.



I prigionieri



Tutti sanno che La Torre fu utilizzata come prigione.

Alcuni dei prigionieri sono stati dissidenti religiosi e altri, nomi importanti come: Davide II di Scozia , Giovanni II di Francia, Enrico VI d'Inghilterra, il quale fu imprigionato nella torre e assassinato il 21 maggio del 1471, Elisabetta I d'Inghilterra. Il primo prigioniero fu Ranulf Flambard, vescovo di Durham, nel 1100 il quale fu riconosciuto colpevole di esorcismo. Ma a poco serve l'esorcismo.

Infatti, i fantasmi della Tower of London sono considerati i più spaventosi. Alcuni hanno intravisto lo spettro di un'anziana signora, tenuta ferma da due guardie della torre e decapitata dal boia. Probabilmente, dicono, è lo spettro di Margaret Pole, contessa di Salisbury. La donna fu ritenuta in seguito innocente e forse è proprio per questo motivo che il suo spirito vaga senza darsi pace.

La stessa sorte toccò anche a Catherine Howard e Anna Bolena, moglie di Enrico VIII, fatte decapitare dallo stesso sovrano con l'accusa di adulterio. Le persone che passano nei pressi della Torre dicono di aver visto queste due donne prive di testa vagare intorno al castello stesso o di aver sentito dei passi risuonare sui pavimenti del castello. Infine, ma certo non ultimo degli spiriti avvistati, ricordiamo anche lo spirito di Sir Walter Raleigh, visto incatenato e decapitato proprio nel luogo dove fu giustiziato.



Hampton Court



Oltre alla Tower of London, anche L'Hampton Court, tra le dimore reali inglesi, non pecca certo di inquietanti presenze. Il palazzo è stato costruito da Wolsey nel 1515 e donato a Enrico VIII.

Il fantasma di Wolsey fu visto la prima volta nel 1696 e poi molte altre volte. L'unico spirito avvistato nella dimora? No. Fu avvistata con maggior frequenza una delle cinque mogli di Enrico VIII, Caterina Howard, decapitata il 13 febbraio del 1542 con l'accusa di immoralità. Il suo fantasma fu avvistato mentre percorreva la cosìdetta "galleria degli spettri", proprio come quando, nel novembre del 1541, fuggì dai suoi aguzzini passando lungo il corridoio, urlando e supplicando il re di graziarla. Dal 1918, quando il corridoio fu "disinfestato", non si sentì più lo spirito di Caterina, fino a quando un pittore vide una mano con un anello davanti a un arazzo al quale stava lavorando. L'anello è stato identificato come appartenente a Caterina.

È stato avvistato, poi, lo spettro della nutrice di Edoardo VI, Sibell Penn, morta nel 1562 e sepolta nella vicina chiesa di St Mary. Nel 1829 la tomba fu profanata e, poco tempo dopo, gli abitanti del palazzo cominciarono a udire una voce di donna che sussurrava, insieme al caratteristico rumore di un arcolaio. A dimostrare che l’Hampton Court è abitato da molti altri spettri, un poliziotto di ronda, una notte di febbraio 1907, vide nel viale nelle vicinanze del palazzo un gruppo di persone in abito da sera. L'unico rumore che si udiva era il fruscio dei vestiti delle signore. Il gruppo di persone percorse pochi metri, poi all'improvviso svanì.

Lo straordinario avvenimento non è mai stato spiegato.

C’è stato poi il recente caso di Jane Seymour, secondo qualcuno, era da un po’ che le porte taglia-fuoco si spalancavano senza mano umana e l’allarme antincendio suonava da solo, a testimonianza Isobel Hole, la custode del palazzo che giura di aver fatto la ronda notturna e di aver visto che il castello era deserto quando si è verificata l’ultima manifestazione probabilmente da parte di Jane Seymour; Isobel afferma che dopo aver visto il fantasma, quando deve fare la ronda notturna, fa un controllo veloce e poi si barrica in casa.

Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.