Creepypasta Italia Wiki
Advertisement
Creepypasta Italia Wiki
Kerakera (1)

Le Kerakera-Onna o "Donne Schiamazzanti" sono gigantesche,  orribili yokai che è possibile incontrare in quartieri a luci rosse, che prendono il nome dal suono ridacchiante delle loro risate. Appaiono come un'enorme donna di mezza età in kimono colorati da bordello, con un trucco folto e un rossetto appiccicoso. Si aggirano nei vicoli e su strade deserte, ballando, ridendo e deridendo la professione che le ha portate alla morte. Raramente sono viste al di fuori del distretto del piacere responsabile della loro creazione.

 Quando un uomo attraversa una strada solitaria o un vicolo infestato da una Kerakera-Onna, lei scatena un urlo orribile e acuto che può essere ascoltato solo da lui. Un uomo dal cuore debole sviene sul posto, ma uno che ha la costituzione di fuggire scopre che non importa dove vada o a chi si rivolga, la risata risuona nelle sue orecchie e nessuno altro riesce a sentirla. Alla fine questi uomini impazziscono e si uccidono per colpa dell'incessante risata - ripagando così la Kerakera-Onna con la loro vita per gli abusi che gli spettri delle prostitute avevano subito da vive.

Origini della leggenda[]

Durante il periodo Edo, la durata media della vita di una prostituta era di soli 23 anni, poiché le esigenze e le difficoltà di tale vita erano troppe per la maggior parte delle persone. Le ore di lavoro erano lunghe e difficili, la retribuzione era bassa e gli abusi erano all'ordine del giorno, sia da parte dei clienti che dei datori di lavoro. Pochissime donne arrivarono alla mezza età, ma come la maggior parte delle cose di lunga vita in Giappone, si diceva che quelle che lo facevano diventassero molto potenti. Quando una prostituta è morta dopo aver prestato servizio in un mondo così doloroso per così tanto tempo, il suo fantasma non poteva passare rapidamente e facilmente alla vita successiva. Questi fantasmi diventano una Kerakera-Onna.

Advertisement