Creepypasta Italia Wiki
Advertisement
Creepypasta Italia Wiki

Un tempo, esisteva una corte il cui nome faceva tremare i più coraggiosi, una corte il cui nome è perso nei secoli, il cui nome era considerato tabù e portatore di sventura, il cui nome fu vietato di scrivere nei libri di storia.

Nel 14° secolo, in Europa, esisteva una leggenda oscura che veniva raccontata nei libri di testo rinnegati dalla chiesa stessa. La leggenda era chiamata "La corte dei demoni".

Narrava di una piccola corte di fanatici religiosi che offrivano in sacrificio uomini innocenti ad un dio oscuro per compiere oscuri rituali e ottenere più potere possibile in modo da rovesciare i potenti e imporre il loro malsano credo nel mondo. La cosa ripugnante di questa storia era proprio il modo in cui venivano sacrificate le vittime: lente torture di ore(se non giorni) che facevano provare alla vittima un dolore indescrivibile e le facevano perdere il sangue necessario per compiere i loro empi rituali.

Una volta compiuto il sacrificio, i seguaci continuavano il rituale recitando una profezia in latino mentre gettavano il sangue della vittima al centro di un cerchio rosso dipinto nel pavimento circondato di candele, per poi spegnere le candele e versare dell'acqua sporca sul simbolo. Una volta che il rituale è compiuto, la stanza in cui si è svolto il rituale verrà inondata dal buio e il cerchio sul terreno inizierà a brillare di una luce rossa.

Ciò che accade dopo è sconosciuto, ma secondo speculazioni, ne seguirebbe l'arrivo del dio oscuro, il quale concederebbe potere oscuro per consentire ai seguaci per un certo periodo di tempo di eseguire magie e lanciare maledizioni pericolosissime che avrebbero reso la vita della vittima un inferno, spingendola al suicidio.

Tutti i membri della corte erano vestiti con stracci neri e la loro faccia era coperta da maschere nere e bianche con una croce al contrario.


Questa leggenda non ottenne particolare notorietà e venne ignorata dalle masse, finché tra il 1456 e il 1471 si verificarono le sparizioni di svariate decine di persone, tutte abitanti di una piccola cittadina. Le sparizioni non trovarono la minima spiegazione sino al 1471, anno in cui, all'interno della chiesa della cittadina, venne ritrovato lo stesso identico simbolo con molte chiazze di sangue situate al centro del simbolo e parti di corpo smembrate.

Dopo questa notizia, la città venne presa dal panico e subito la storia della corte venne ovviamente collegata al simbolo, così come alle numerosissime sparizioni.

La città visse per decadi nel terrore e le sparizioni continuarono, finché il 40% della popolazione non sparì nel nulla. Nessuno interveniva: i potenti non consideravano minimamente la città a causa della sua pochissima notorietà e grande povertà, lasciandola in balia del suo triste destino.

In poco tempo, la popolazione diminuì del 98,3%, ma nessuno se ne preoccupò. Tuttavia, gli stessi identici eventi si verificarono in decine di altre città molto più famose e benestanti e un ondata di terrore investi l'Europa, portando ad un allarme internazionale che fece sì che la popolazione europea vivesse nel terrore per decadi.

Tuttavia, il peggio avvenne nel 1560, quando vennero registrati decine di avvistamenti che coinvolgevano uomini alti, vestiti con stracci neri e mascherati, quando venne trovato un messaggio all'interno di una chiesa che profetizzava la fine di questo mondo e l'inizio di un nuovo mondo, la caduta del vecchio Dio e l'ascesa di uno nuovo e, peggio di tutti, il suicidio del consigliere del re d'Inghilterra a seguito della morte della madre, e tutti a distanza di tre mesi esatti l'uno dall'altro.

Ormai era chiaro che la corte dei demoni era coinvolta pienamente e bisognava intervenire, così i vari sovrani decisero di intervenire per sventare questi atti atroci, mandando vari ricercatori e soldati sparsi per l'Europa a cercare i colpevoli, finché nel 1562 non vennero catturati sei membri della congrega e condannati a morte per decapitazione in pubblica piazza. La Chiesa vietò sin da subito che questa storia venisse pubblicata e bruciò ogni singolo libro che narrava la storia della congrega, e presto la storia venne dimenticata.

Advertisement