Creepypasta Italia Wiki
Advertisement
Creepypasta Italia Wiki

Sei tranquillamente al pc, giri tra pagine e pagine di siti internet alla ricerca della storia che ti interessa di più. Un appassionato di storie horror, più di leggende che si dicono vere però. Con un sorriso posi lo sguardo sulle ultime righe di una che hai cominciato a leggere e cominci a ridacchiare perché ti accorgi divertito di alcune contraddizioni nel testo che la rendono banale e impossibile, dunque passi avanti.

Con un sospiro ritorni con la schiena in linea con la sedia e allargando le gambe prendi la posizione che ti è più comoda, scorri col mouse sino ad un collegamento di un altro sito affiliato al precedente, sussurri un flebile e poco convinto:

-vediamo

Premi il tasto ed un'altra pagina si apre, un altro sito di storie horror, alcune le hai già lette e le sorpassi. Poi trovi un post scorrendo tra le pagine, il titolo appare a chiare lettere ed attira la tua attenzione: "Non mi assumo la responsabilità di ciò che accadrà". Divertito clicchi col tasto sinistro ed apri la pagina, pieghi la schiena e ti avvicini allo schermo curioso ma al contempo convinto che sia il classico espediente che viene usato per accentuare l'interesse nel lettore. La storia è la classica, uno dei classici rituali stupidi di fronte allo specchio, il tutto è posizionato sotto spoiler. Scorri e vedi che quanto c'è di interessante è nascosto sotto spoiler, storci il muso annoiato e con uno sbuffo apri quanto devi facendo saltare fuori la parte interessante. Tutto ciò che viene scritto è un rituale, inarchi deluso un sopracciglio e cominci a leggere i commenti scendendo col mouse. Tutti negativi, chi si aspettava di più e chi invece l'ha trovata una cosa scopiazzata da altri siti. Espiri e ti arrendi all'evidenza, cambi pagina. Un salto su facebook, ti contatta un amico, un paio di chiacchiere, una compagnia antipatica che preferisci evitare:

-dai, non rompere...

Imprechi tra te e te dovendo invece mantenere dolcezza nei confronti di lui per non apparire un tipo antipatico. Che noia, tiri fuori la scusa della cena e chiudi la pagina tirando un sospiro di sollievo, pazienza, ti assenterai da facebook per qualche tempo. Chiudi tutte le pagine inutili e torni a quella di prima, esci e selezioni una storia a caso. Ti immergi nella lettura, il preambolo pare interessante.





Un ragazzo viene contattato tramite messaggio da un numero sconosciuto, nessuna delle sue amiche lo aveva in memoria e neanche i suoi amici dicevano di conoscerlo. Comincia uno scambio di messaggi dove il ragazzo, convinto d'aver fatto colpo, è contento di parlare con quella che dice di essere una ragazza e il numero sconosciuto continua a contattarlo per fare due chiacchiere che paiono casuali, questo pare evitare in modo eccellente le domande personali e non rivela mai nulla di sé. Passa qualche giorno e il protagonista pone una domanda diretta, impossibile da evitare e dunque riceve il nome di lei: Guendalina. Il cognome rimane ignoto. Passano altri giorni e ignorando il resto delle informazioni viene a conoscenza che lei abita nella sua città, come sospettava. Insiste sull'incontrarsi, gli viene risposto:

"Preferirei di no".

Passa del tempo e la domanda viene proposta in altra forma, la risposta non cambia, più o meno:

"Non voglio che tu mi veda, NON devi vedermi."

Un giorno insistendo particolarmente pare ottenere dei risultati:

"Non volevo arrivare a tanto ma devi sapere che sono sfigurata per un incidente, non voglio che tu smetta di sentirmi.".

Ci vogliono varie rassicurazioni da parte del ragazzo ma alla fine riesce a stabilire un appuntamento:

"Ok, mi sta bene. Ma non guardarmi in faccia."

I messaggi precedenti contengono l'ora e la data dell'incontro. I due a quanto pare si vedono, tutto ciò che viene ritrovato è il corpo del ragazzo senza vita e con gli occhi cavati. Tutto ciò che si sa di questa storia è ciò che si è riuscito ad estrapolare dalla conversazione via sms.



Un brivido ti corre lungo la schiena leggendo le ultime frasi eppure sorridi, troppo stupido per essere vero. Noti lo spoiler sottostante, ancora una volta clicchi e la pagina si amplia.





C'è una clausola che non vi ho detto, si dice che chiunque legga la storia e non vi creda venga contattato dalla stessa ragazza.




Impossibile, scuoti la testa. Tua madre ti chiama per la cena.

-Arrivo!



Ti alzi dalla sedia, fai per uscire dalla porta. Il telefono squilla, ti affacci: un sms.

Advertisement