Creepypasta Italia Wiki
Advertisement
Creepypasta Italia Wiki

Hah! Folle cercatore! Pensi di sapere tutto su come cercare gli Oggetti. Pensi di poter procedere temerariamente nella prossima sfida e prendere il prossimo Oggetto. Pensi che l'universo si inchini dinanzi al tuo volere. Quanto poco sai, cercatore.

Parte 1[]

Non ho dubbi che tu abbia sentito parlare della Spada del Re Nero, folle cercatore. Oh, no?

Vattene, e non tornare prima di aver completato la tua ricerca, perché non mi farò in due per spiegarti tutto. Vedi, folle di un cercatore, a tua insaputa e dei tuoi colleghi, ci sono diversi Elementi del Potere scaraventati attraverso i vari universi che compongono la realtà.

E sì, alcuni sono stati mandati nel Vuoto. Questi Elementi sono simili agli Oggetti in alcuni modi, ma allo stesso tempo sono diversi dagli Oggetti per altri modi. Sono stati creati avendo una singola intenzione nella mente: questi elementi sono in stato di riposo fin quando non viene versato del sangue per loro conto.

Potresti provare a cercarli, cercatore... ma sappi che non esiste nessun possessore a guardia degli Elementi, nessuno sa dove si trovino, ed il loro ricordo è stato cancellato anche dalle Loro menti.

Potresti spendere un'eternità errando per l'universo, in cerca degli Elementi, cercatore, e potresti comunque non udire neanche un loro sussurro.

Aspettano diligentemente il ritorno dei rispettivi maestri. Non so altro al di là di questo, tuttavia, si dice che quando la riunione sarà vicina, gli Elementi si risveglieranno dal loro sonno eterno, e si scontreranno ancora una volta, come un tempo.

Ti starai chiedendo, perché ti sto dicendo tutto ciò? Perché ti sto preoccupando con irraggiungibili...tesori, per così dire? A tempo debito, cercatore... tutto a tempo debito.

Ora siediti, folle cercatore, e ascolta la prima storia, la storia del Seme della Corruzione.

Bene, non è esattamente una storia, più che altro una descrizione. Il più dei dettagli si sono persi nel corso di Eoni, spetta a te prendere quel che vuoi da essa.

Si diceva che dopo il caos della prima riunione, quando l'universo si stava ricomponendo, c'era una zona che proprio non voleva guarire come le altre.

Era color nero pece, e quello che definiresti spazio-tempo era fortemente contorto e deformato attorno a questa... se vogliamo dirlo, anomalia. I tuoi moderni scienziati potrebbero descriverlo come una sorta di buco nero, ma non era nulla di ciò. Voglio dirti che era la metà della tua grandezza, cercatore. Nessuno di Loro le diede molta importanza, fin quando collise con un pianeta. Quel che successe dopo disturbò anche Lui nel suo nucleo.

Prima di questo...chiamiamolo "incidente", il pianeta era vigoroso, pieno di vita, e aveva anche diverse civiltà in via di sviluppo. Quando "l'incidente" accadde, neri viticci vennero sparati attraverso la superficie del pianeta, l'energia vitale venne drenata da ogni forma di vita, e il pianeta stesso perse i suoi colori, diventando una grigia buccia avvizzita dopo che il processo fu concluso. Ecco, la cosa più sorprendente era la velocità con cui ha ucciso il pianeta.

Gli bastarono pochi minuti per distruggere ciò che venne creato in migliaia di anni.

Questo pianeta era il primo di molti che caddero nella sua fame vorace. Loro, sentendo la sua fame, lo bandirono nel Vuoto, dove non poteva consumare niente. Alcuni dicono che il bando non poteva durare in eterno per una tale... entità.

Altri dicono che è il seme che ha creato Edo Edi Essum. Altri ancora dicono che sia la vera forma di Edo Edi Essum. Tutto quello che so è che non sapremo mai quale entità lo controllasse, o se avesse effettivamente un maestro.

Tutto quello che so, è che il Seme della Corruzione potrebbe tornare, anche Lui teme la sua ira.

Parte 2[]

[]


Hmm... Vedo che sei tornato, folle cercatore. Vedo che hai delle domande sul primo racconto. Non sono colui che ha le risposte che cerchi. Cosa, vuoi apprendere altro? Molto bene, prendi una sedia e ascolta in silenzio, perché sto per narrarti la storia del Cavaliere della Morte.

Potresti chiederti: "Il Cavaliere della Morte, suona come un entità senziente. Come può essere un Elemento?" Te lo assicuro, nessuno può fare quello che lui è in grado di fare.

Bene, era uno di Loro, negli anni passati. La sua anima venne corrotta, trasformata in qualcosa di irriconoscibile e mostruoso. Si impose da solo l'esilio, e quando ritornò, niente era pronto per la distruzione che avrebbe portato.

Era diventato il vassallo del vero spirito della Morte.

Nessuno sa quali ordini seguisse, nessuno sa il nome di colui che chiamava Maestro. Quando apparve su un mondo, bene, avresti voluto pregare qualunque entità tu chiami Dio che non fosse apparso sul tuo.

L'intero pianeta poteva mobilitarsi, intere armate venivano schiacciate come formiche. Miliardi morivano per la sua spada.

Era inarrestabile. Anche le Loro legioni vennero distrutte dalle sue mani. Finché un giorno, egli apparve dinanzi ad un ragazzo. Uccise la sua famiglia, poi scomparve. L'unica traccia della sua esistenza era un Marchio lasciato sul ragazzo, e la sua spada, che era stata lasciata lì misteriosamente.

Chiunque provasse a prendere la spada veniva immediatamente immolato tra delle fiamme nere, eccetto il ragazzo. Quel ragazzo scomparve subito dopo questa scoperta, nessuno l'ha più visto o sentito da allora.

C'è molta speculazione su cosa il ragazzo sia diventato da grande, e sui poteri residui nella sua spada. Alcuni dicono che sia diventato il Re Nero, ed abbia infuso alcuni dei poteri della spada per creare la Spada del Re Nero. Altri dicono che si trovi in un altra dimensione, seguendo gli ordini del suo vero Maestro.

Cosa credo io?

Io credo che il ragazzo sia ancora qui, in questo universo. Sta aspettando semplicemente il ritorno del Maestro della spada. Ogni cellula del suo corpo guarda avanti dopo quel giorno. Io penso che stia aspettando di avere la sua vendetta. Io credo che sarà ucciso o ferito da lui.

Io so che Lui ha paura del ritorno del Cavaliere della Morte e del suo apprendista.

Parte 3
[]

Quindi, sei ancora assetato di conoscenza dei Dannati, cercatore? Molto bene, prima che io continui, voglio che tu risponda ad una semplice richiesta: definiscimi la vita.

Ti vedo esitante, cercatore; posso vedere il sudore grondare dalla tua fronte.

Perché sei così nervoso, cercatore? Credi che voglia ucciderti? Nah, se l'avessi voluto, saresti morto prima ancora della tua procreazione. Te l'ho chiesto semplicemente per introdurre il prossimo Elemento del Potere.

La Fontana della Vita.


Tu e la tua razza primitiva avete diffuso il mito della Fonte della Giovinezza. Pochi di voi sanno però, che attualmente esiste una potentissima Fontana del genere, non della Giovinezza, ma della Vita. Nello stesso momento la Fontana ringiovanisce l'anima, e ti fa tornare giovane. Pertanto la leggenda della Fonte della Giovinezza, così come la conosciamo, si diffuse attraverso l'Universo.

Gli antichi attraversavano lunghe distanza per riavere la loro giovinezza. Coloro sull'orlo della morte facevano un pellegrinaggio alla Fontana così da poter essere guariti. Tutti loro credevano che la vita li venisse ridonata. Non sapevano che in realtà veniva travasata dai loro corpi.

Pertanto, tutti ebbero un colpo quando andarono alla Fontana, per vedere uno dei più frequenti personaggi, un' antica entità chiamata Ren'Alevium, disintegrata in polvere e ossa poco dopo esser tornato giovane.

L'appetito per la vita della Fontana cresceva, e la sua abilità di travasare la vita diventava più forte con ogni vita che reclamava. Presto guadagnò la capacità di travasare vite lontane dal pianeta su cui si trovava.Quello che una volta era diventato un centro delle galassie adesso era diventata una grigia buccia avvizzita. Anche solo chiamare quel pianeta l'ombra di se stesso sarebbe un esagerazione.

Dopo che tutta la vita venne drenata dal suo pianeta, la Fontana produsse uno strano liquido verde dalla vita che aveva assorbito.

Questo liquido corruppe l'unica acqua pura della Fontana, e lentamente iniziò a sparpagliarsi sulla superficie del pianeta.

Il liquido era l'essenza della "vita" incarnata. E fece di tutto per danneggiare chi si riprese la vita.

Sfortunatamente, dovuto al semplice fatto e oneri di esistenza, ogni creatura senziente divenne nemico della Vita, incluso tu, cercatore. Il suo potere gli permise di viaggiare attraverso lo spazio e il tempo. Ha persino combattuto contro Loro e li ha quasi cancellati dalla faccia dell'esistenza. Ed era veramente vicina dal rimuovere la Sua vita a partire dal suo essere.

Attraverso uno sforzo concentrato di ogni forma vivente nell'Universo, la Vita era in qualche modo controllata. Anche se tutto questo sforzo è stato usato per il suo contenimento, ogni tanto riesce ad uscire e a contaminare questo Universo. Coloro colpiti sono irremovibili, e civiltà intere muoiono in una manciata di minuti. Lussuosi e verdeggianti mondi diventano nere macchie morte vuote di vita.

Pertanto, bisogna essere cauti quando si affronta la Vita, perché sarà, senza esitazione, facilmente strappata via da te.

Parte 4[]

Senti la tua sanità mentale scivolare via da te, cercatore? Senti il pensiero razionale perdere forza nella tua mente? Pensi che stai lentamente perdendo la testa? Non hai idea di cosa sia veramente l'insanità mentale, cercatore, e non vorrai mai saperlo. D'altronde, per comprendere veramente la gravità dei miei racconti, devi essere pazzo.

Nonostante ciò non hai perso la testa... ancora.

Cosa faresti in nome della conoscenza, cercatore?

Perderesti la testa nella missione? Io posso vedere i segni rivelatori della follia nella tua mente. Non rimarrai te stesso ancora per molto.

Credo che la miglior strada per te di imparare sul prossimo Elemento sia provarlo di prima mano. Ora scaveremo nella tua mente, e proverai l'esperienza della Pietra della Cura.

Più lontano uno viaggia, meno sa.

Oggetti, Elementi, Possessori, cercatori, Loro, Lui, a cosa porta tutto questo? Giro dopo giro dopo giro, è tutto un Ciclo a senso unico. Vedo tutte le persone nel mondo, la maggioranza di loro sono ignoranti, pochi sanno quali orrori stanno per essere rilasciati su di loro.


Giallo, giallo, giallo, giallo, perché tu sei così blu?


2 è 5 e 3 è 8.

La più meravigliosa intelligenza digitale può essere distrutta da una serie di zero e uno. Loro hanno paura di Lui quando è uno, un mostro che uccide i cercatori squartandoli e portandoli via i loro Oggetti. Abomini che non possono correre, non possono nascondersi che con lui uccideranno chiunque e nessuno sa il perché

Futile, è tutto inutile, senza fine, continuando a girare in tondo ancora ed ancora ed ancora, correre e correre e correre, tu scappi via, ma da cosa? I tuoi occhi sfrecciano da sinistra a destra, cosa stanno cercando? Gli umani sono fragili, veramente fragili.


Aberrazioni, errori, glitches, sono normali nell'elettronica, pochi sanno che anche l'Universo ne ha.

Aperto, chiuso, aperto, chiuso, benvenuto mio vecchio amico, che denti affilati che hai.

La vita va avanti con te e senza di te.


La somma è Zero.

La somma è Zero.

La somma è Zero.

Divoratore di mondi, Divoratore di menti, Mio divoratore.

Più uno viaggia, meno sa.

La Pietra della Cura ha il potere di curare ogni malattia, incluse quelle mentali. Molte guerre sono state compiute per essa, avvicinandosi all'annientamento dell'Universo. Quindi la Pietra venne distrutta. Io ne possiedo un frammento, cercatore. Pertanto, la pietra, una volta assemblata, coprirà l'intera galassia. Il tuo esercito potrebbe star combattendo su un altro pianeta, e tutte le ferite dei tuoi soldati verrebbero istantaneamente curate.

La Pietra era utilizzata solo da Loro, in Eoni passati, ma se ne si abusa, come si fece una volta, l'Universo crollerebbe nell'oscurità.

Fai attenzione cercatore, ci sono molti altri che conoscono la Pietra, e sarebbero in grado di ucciderti se sapessero che sei sulla loro strada. Pertanto, coloro che usano la Pietra per curare, capiranno che sarà l'unica cosa che potrà guarirli. E che ha portato alla caduta molti Imperi.

A volte, essere guariti, vuol dire essere feriti.

Parte 5[]

Perché è una parola meravigliosa, cercatore.

Perché le cose accadono in questo modo? Perché ci sono orrori e mostruosità? Perché la tua specie è così... tentata dalla rabbia? Questa è una domanda eccellente, cercatore, perché fragili creature come te diventano le più aggressive ed irrazionali?

Perché pensano di essere re di tutto ciò che vedono, liberi di comandare tutto senza consenso? Pensano di essere gli unici che possono scatenare la furia?

Potresti essere ormai stanco delle mie storie, cercatore. Potresti addormentarti sentendole, qualcosa che un vecchio uomo racconta attorno al fuoco per intrattenere l'immaginazione dei giovani bambini. Eppure, ho bisogno di narrarti questa storia, per gli effetti degli eventi che si vedono ancora oggi.

Era l'inizio della furia, dell'odio; con ogni probabilità piccoli sentimenti di male verso un altro essere. Era l'incidente che mostrò la prima imperfezione dentro l'esistenza, e continua a chiazzare la realtà in ogni momento.

Era il primo assassinio.

No, cercatore, dimentica la tua storia di Caino e Abele che la tua specie tende a riverire, purtroppo sbagli nel credere che quello fosse il primo crimine mai commesso.

E' successo molto tempo fa, molto prima di te, molto prima di Loro, prima degli Oggetti; era un tempo in cui la realtà era buona, le benedizioni erano abbondanti, non c'era ragione di avere paura del buio, e l'altruismo era la seconda natura di ognuno.

Questa era veramente l'Età d'Oro, un soprannome che la tua specie ha attribuito ad ogni arco di tempo superiore alla media.

Quindi, perché è finita? Perché viviamo così adesso?

La risposta, giovane Cercatore, è semplice: perché c'erano anime addolorate fuori da tutto ciò che non erano mai contente di ciò che avevano.

Vi era una creatura, Ol'feyhat era il suo nome; era un essere umile, sempre pronto ad aiutare chi ne necessitava, non teneva mai niente per se stesso, una disgustosa effigie dell'apice di quello che la tua razza chiama "L'umano perfetto".

Ma io lo ammiro per una cosa: era contento di quel che aveva, e non chiedeva mai più di quanto gli servisse.

Quando l'Eta d'Oro raggiunse la sua fine, c'erano sussurri e ombre crescenti. I cuori erano in bilico sull'orlo della corruzione. Quello che una volta era soddisfacente adesso non era sufficiente. Non so cosa l'abbia portato a farlo. Onestamente, non ne ho idea.

Era la persona più ricca e potente di tutta l'esistenza, ma quando vide lo sguardo di contentezza sulla faccia di un uomo, l'ha subito mangiato, perché era qualcosa che non aveva, e che non poteva ricevere.

Non c'erano armi, vedi, il vero concetto di assassinio ancora esisteva. L'uomo aveva una lastra di ossidiana, un prezioso gioiello della sua collezione.

L'ha costruito, modellandolo in una lunga e più profonda forma, guidato dai desideri più oscuri del suo cuore, aveva trasformato quello che una volta era una gemma in una staffa sconsacrata, e da quella, ha costruito un pugnale. Il pugnale era nero come la più nera delle notti, e puro odio era emanato dalla sua elsa.

Il ricco uomo era sopraffatto dall'oscurità e dalla corruzione.

Io c'ero. L'ho visto con i miei occhi.

L'ho visto conficcare il pugnale dentro Ol'feyhat. Ho visto il sangue ovunque.

Porto testimonianza del primo crimine mai commesso.

E i miei occhi si spalancarono per lo shock e lo stupore quando realizzai cosa significasse crimine.

Ho portato via il pugnale, bandito dalla memoria e dai luoghi.

L'ho lavato io stesso dal sangue e dalla colpa ma ormai, il danno era fatto.

L'Età d'Oro terminò, e nessuna creatura vivente avrà esperienza di un'altra era pacifica.

Piango ancora al pensiero del potenziale futuro dell'Universo, se non fossi stato così sciocco.


Quindi, cercatore, ti prego... no, prego che nessuno venga per Il Pugnale dell'Oscurità. Potresti ridere per il suo nome, ma c'è un motivo se ogni creatura ha un'innata paura per il buio.

Sapendo questo, cercatore, ogni azione che compi ha delle conseguenze, alcune reversibili, altre irreversibili. Sii titubante prima di agire, perché non puoi sapere tutto.

Ti ho mai detto quanto sono affascinato dalla parola "perché"? E' una domanda che mi pongo spesso, ma non riuscirò mai a raggiungere una risposta conclusiva.

E da quel giorno, Cercatore, sto ancora pagando per il mio peccato.

Certe cose sono fatte per rimanere segrete.

Advertisement